Didascalie per Instagram: 5 consigli per attrarre i followers

Didascalie per Instagram

Stai pensando che pubblicare splendide immagini sia abbastanza per attrarre nuovi followers, ma non è così. Saper scrivere attraenti didascalie per Instagram ti permette di coinvolgere le persone e spingerle all’azione.

Se vuoi avere successo su Instagram, così come in ogni attività di business online, devi saper creare e gestire delle relazioni. Per questo, scrivere frasi equipaggiate con le parole giuste, per sostenere le tue immagini, può far crescere o distruggere il tuo Instagram marketing.

Quindi?

Non restare lì impalato; seguimi in questo breve post e portati via tutto quello che ti serve per scrivere didascalie Instagram capaci di fare la differenza.

Scrivere didascalie per Instagram: 5 consigli da mettere subito in pratica

Devi saper nutrire le relazioni con i tuoi followers su Instagram, e saper scrivere le didascalie è un’arte che puoi fare tua. Non ti sto dicendo che dovrai essere il nuovo Italo Calvino, quindi non iniziare a disperarti. Ma, i testi a corredo delle tue immagini sono troppo importanti per il successo sulla piattaforma, non puoi continuare a trascurarli.

Pensaci un attimo. Scrivere frasi che accompagnano le tue immagini ti permette di:

  • mostrare la tua personalità e far emergere il tuo brand;
  • inserire un invito all’azione per indirizzare i tuoi followers verso le tue strategie di marketing;
  • aggiungere gli hashtag che possano amplificare la tua voce e accrescere la possibilità di ottenere nuovi followers.

Non c’è molto altro da dire, inutile procrastinare. Mettiti comodo, ma non troppo, e prendi gli appunti che ti serviranno per potenziare le tue strategie. Ti guido attraverso 5 buoni consigli per arricchire le tue didascalie Instagram e coinvolgere i tuoi followers.

Pronto?

#1 Racconta la tua storia

Il tuo stile, la tua vita, tu. Sii te stesso, mostra la tua personalità o quella che hai cucito con parsimoniosa maestria attorno al tuo brand. È vero che un’immagine vale più di mille parole, ma è anche vero che le parole disegnano realtà che sconfinano i bordi di una foto.

Le didascalie per Instagram con uno stile narrativo consentono alle aziende l’effetto “personificazione”. Le rendono umane, reali. Stampa nella mente delle persone il tuo volto, la tua voce, la tua storia.

Questo non vuol dire che dovrai sempre raccontare storie, anche se ci sono esempi di aziende che con questo stile hanno incontrato il successo. Però, puoi interrompere il solito flusso di contenuti sorprendendo i tuoi followers con qualche storia. Vedrai che resteranno stupiti e saranno inevitabilmente attratti.

Non devi inventarti chissà cosa. Pesca dalla tua vita e dal tuo lavoro. Racconta o fai raccontare ai tuoi clienti la loro esperienza con te. I traguardi raggiunti, la relazione e la fiducia che si è venuta a creare. Finché le tue storie hanno nel cuore un messaggio positivo, sei a posto.

#2 Non temere di chiedere

Quante volte hai desiderato qualcosa e non sapevi come ottenerla? La via più semplice è sempre la stessa: vuoi qualcosa? Chiedi!

Se pensi che le tue didascalie per Instagram non abbiano funzionato perché troppo promozionali o prive di quella connessione umana che i tuoi followers bramano, perché non glielo chiedi?  Se hai dei dubbi, se fatichi a comprendere i comportamenti dei tuoi seguaci, hai un solo modo per capire: scrivi didascalie che pongano delle domande alle persone.

Quando poni delle domande inviti a interagire. Ricorda che le persone amano parlare di sé stesse. Chiedi cosa ne pensano della tua foto; come l’avrebbero realizzata? Offri delle opzioni, falli partecipare. Puoi fare domande che riguardano i tuoi servizi e prodotti, oppure puoi chiedere quale gusto di gelato preferiscano: gli unici limiti sono nella tua mente.

Le didascalie Instagram basate su domande ti aiutano a raccogliere informazioni per conoscere meglio i tuoi followers. Cosa gli piace, cosa desiderano, quali sono i loro punti di dolore? Cosa puoi fare per aiutarli?

Un’attenta analisi può darti informazioni preziose per migliorare le tue strategie di Instagram marketing.

#3 Didascalie per Instagram: umorismo e spensieratezza non fanno male

Essere professionali non vuol dire essere ingessati dentro a un abito da sera, con giacca e cravatta. Un approccio alle didascalie con un’iniezione di umorismo e spensieratezza farà solo bene al tuo brand.

Le persone non vogliono essere sempre avvolte da contenuti che tessono le tue lodi. Aiutali a “staccare la spina”; dai leggerezza ai tuoi contenuti e alle tue immagini, senza dimenticarti del tuo brand e delle tue strategie. Fagli sentire che sei con loro anche quando è il momento di un po’ di relax: strappagli un sorriso.

Un’immagine divertente con una didascalia breve, facile e spassosa, saprà portarti nel loro mondo senza dover scardinare le barriere della diffidenza.

#4 Affina i tuoi hashtag

Gli hashtag sono moltiplicatori di visibilità. Possono arricchire le tue didascalie per Instagram e rendere i tuoi post virali. Bastano pochi secondi per includere gli hashtag giusti nel tuo post. Scegliere i migliori hashtag non è una scienza d’élite. In poco tempo, con le app giuste, potrai preparare la tua “batteria” di hashtag popolari miscelati a dovere con quelli personalizzati del tuo brand.

Puoi usare gli hashtag per aumentare la rilevanza dei tuoi post e il tasso di coinvolgimento, ma puoi anche essere creativo. Per esempio, potresti fare una serie di post che offrano UGC (User Generated Content), ovvero foto dei tuoi seguaci felici dell’esperienza con il tuo brand. Associale a testi in cui vi siano hashtag personalizzati; utili per complimentarti con loro o ringraziarli: così aggiungi qualcosa di unico. Non aver paura di essere estroso, inventa e fai esperimenti. Esci dal gregge e distinguiti.

didascalie per Instagram

#5 Didascalie per Instagram: usa le 5W

Hai scelto di comunicare attraverso Instagram proprio perché scrivere ti fa l’effetto di una grattugia sotto i piedi: ok.

Non diventerai un autore di successo, ma se sfrutti la regola delle 5W sarà così facile scrivere una breve didascalia per Instagram che non ti sembrerà vero. La check-list delle 5W è usata nel giornalismo e ti permette di raccontare qualcosa attraverso i suoi 5 aspetti essenziali: Who (Chi), What (Cosa) When (Quando) Where (Dove) Why (Perché).

Non devi usare tutti i cinque aspetti e neppure impazzire per seguirne l’ordine. Rendi interessante la tua didascalia così in fretta da non crederci: un esempio?

“[Chi] Ho creato [Cosa] un nuovo corso online [Dove] su Udemy. [Perché] Voglio svelarti come far decollare il tuo business su Instagram. [CTA] Dagli un’occhiata e fammi sapere come posso aiutarti”.

2 frasi.  26 parole. 1 minuto. Fatto. Semplice.

[BONUS] #6 A volte, breve è meglio

Se sei profondamente convinto che scrivere non sia affare tuo, allora lascia che le tue immagini parlino per te. Puoi creare didascalie minimaliste: pochissime parole per sottolineare un’immagine sorprendente.

È una scelta stilistica efficace, che puoi integrare con citazioni famose o estratti da testi di canzoni e film, per sottolineare gli aspetti che vuoi far emergere dalla foto. Crei un impatto emotivo che attrae e coinvolge.

Però, cerca sempre un po’ di mix nella scelta dei post che condividi su Instagram. Non stancare i tuoi followers e prova a sorprenderli, di tanto in tanto.

Scrivi didascalie per Instagram che conquistano i tuoi followers

Hai visto quante frecce siano disponibili al tuo arco, per far emergere le didascalie e potenziare le strategie di Instagram marketing. L’unico limite è la tua creatività e l’unico pericolo è non sapere dove voler andare.

Se vuoi distinguerti e far spiccare il tuo business su Instagram hai bisogno d’impegno e pianificazione. Posso aiutarti con il corso: Instagram – come aumentare i Followers e creare un Business.

Sfrutta le didascalie per Instagram alimentandole con i punti di forza come gli hashtag, gli UGC e la narrazione: vai a conquistare i tuoi followers.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *